Università Telematica Pegaso

Redazione CFU CFU - News Università Telematiche, Laurea Online, Università Online Leave a Comment

Università Telematica Pegaso

-Università Telematica Pegaso: i numeri dell’ateneo-

Parlare di numeri, nell’epoca odierna, significa quantificare un prodotto, un servizio, un ente, per capirne il successo riscosso nel mercato. I numeri dell’ateneo Telematico Pegaso, hanno sicuramente una certa importanza ed ecco perché in questo articolo ci soffermiamo su di essi.

L’Università Telematica Pegaso è riconosciuta dal Miur con Decreto Ministeriale del 20 aprile 2006 (GU n. 118 del 23-5-2006- Suppl. Ordinario n. 125), ha come mission il raggiungimento della completa interazione tra docente e discente. In base alla propria mission, ha iniziato a costruire il suo successo, iniziando dai corsi di laurea online, in partenza 2 , sino ad arrivare a ben 11 corsi di laurea, che spaziano da ingegneria a scienze della formazione. Ha incrementato anche il numero delle sedi d’esame, ricordiamo la sede principale quella di Napoli, per poi spostarsi a Roma, Bari, Bologna, Torino, Assisi, Cagliari, ed infine da poco Messina sino a contare ben 8 sedi d’esame in tutta Italia.

Se volessimo invece quantificare l’assetto istituzionale dell’Università Telematica Pegaso, allora dobbiamo tenere presente di 1 consiglio di amministrazione con a capo il Presidente Danilo Iervolino e 9 consiglieri; un senato accademico con a capo il presidente Riccardo Fragnito e 6 componenti; un nucleo di valutazione costituito dal presidente ed altri 4 componenti ; il rettore, 4 facoltà ed un collegio di revisione dei conti.

I numeri dell’ateneo telematico Pegaso, però, sono importanti anche per quanto concerne i costi dei corsi di laurea online, che a seconda della categoria di appartenenza o dell’età hanno delle differenze; i neo diplomati per esempio, pagano 1000 euro ad anno accademico, mentre gli appartenenti alle forze armate 1700 euro ad anno accademico.

L’Università Telematica Pegaso contiene 3789 spazi disponibili, di cui 2142 aule, 97 laboratori informatici ed all’incirca un centinaio di biblioteche.

Se volessimo calcolare invece, il tasso di iscrizione, vediamo che le donne sono all’incirca il 70% con età maggiore o uguale a 25 anni, la percentuali di immatricolati ai quali vengono riconosciuti crediti è pari al 50% . L’elevato numero di convenzioni sottoscritte con Enti, Ministeri e Associazioni sindacali sembra essere lo strumento principale per orientare le iscrizioni. Particolarmente considerevole è l’incremento degli iscritti al corso di Scienze della Formazione determinato, probabilmente, dalla campagna di informazione relativa a particolari abbreviazioni di carriera assicurati a personale già impegnato in strutture scolastiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *