L'obbligo di visualizzazione del materiale in piattaforma nelle Università Telematiche

L’obbligo di visualizzazione del materiale in piattaforma nelle Università Telematiche

Redazione CFU CFU - News Università Telematiche

Abbiamo realizzato per voi una panoramica sulla percentuale minima di visualizzazione del materiale didattico in piattaforma richiesta dalle diverse Università Telematiche.

Studiare in una delle Università Telematiche comporta molti vantaggi, sia in termine di tempo che di costo, come ad esempio la possibilità di seguire le lezioni negli orari a noi più congeniali, limitare al minimo gli spostamenti ed avere accesso illimitato al materiale didattico. Essere iscritti ad una Università Telematica, però, comporta anche degli obblighi.

L’obbligo che accomuna gli studenti di tutte le Università Telematiche è quello di seguire le video-lezioni e gli altri materiali presenti all’interno delle diverse piattaforma online. Così come per le Università tradizionali è indispensabile recarsi nelle sedi per seguire le lezioni, così per le Telematiche è indispensabile accedere alla piattaforma online per visualizzare le video-lezioni. Ovviamente, seguire le lezioni (video) in un’Università Telematica rimane la soluzione ideale per coloro che, per vari motivi, lavorativi o familiari, non possono recarsi nelle sedi fisiche.

Per fare chiarezza su questo punto, abbiamo realizzato una breve panoramica sulla percentuale minima di visualizzazione del materiale didattico in piattaforma richiesta agli studenti dalle diverse Università Telematiche per sostenere gli esami.

L’obbligo di visualizzazione del materiale in piattaforma nelle diverse Università Telematiche

  • Università Telematica Pegaso: la percentuale minima di visualizzazione di ogni singola video-lezione è dell’80%.
  • Universitas Mercatorum: gli obblighi richiesti allo studente sono la visualizzazione dell’80% delle video-lezioni e lo svolgimento di esercitazioni. Il materiale di esercitazione, come le video-lezioni, è reperibile all’interno della piattaforma online.
  • Università Telematica San Raffaele Roma: la percentuale minima di visualizzazione di ogni singola video-lezione per poter effettuare gli esami è di almeno il 90%.
  • Università Telematica eCampus: all’interno della piattaforma online non sono presenti video-lezioni, ma solo dispense. Per questo l’Università eCampus non richiede particolari obblighi agli studenti.
  • Università Telematica Internazionale UniNettuno: ai fini degli esami è indispensabile che ogni singola video-lezione sia visualizzata almeno 2 volte, e che vengano svolte le esercitazioni. Anche il materiale di esercitazione è reperibile illimitatamente all’interno della piattaforma online.
  • Università Telematica Giustino Fortunato: la percentuale minima di visualizzazione di ogni singola video-lezione è del 90%.
  • Università Telematica Unitelma Sapienza: nessun obbligo in particolare.

Non dimentichiamoci, infine, che un ulteriore obbligo richiesto agli studenti di tutte le Università Telematiche è quello di recarsi nelle sedi fisiche per sostenere gli esami.

Per avere informazioni più specifiche sulle Università Telematiche potete contattarci compilando il modulo presente in questa pagina.